08 mag 2017

Recensione Phoneplay di Morgan e Bicail

Trama:
Alyssa ha sedici anni, studia al liceo e pensa che la sua vita sia una noia mortale. Ogni giorno le stesse cose: famiglia, scuola, compiti e tutto il resto, mai una avventura che le possa cambiare la giornata. Una sera, però, riceve un SMS da un numero che non conosce e che dice solamente “Buonasera Alyssa”. La ragazza, incosciente, risponde allo sconosciuto che le propone di partecipare al seguente gioco: se Alyssa indovinerà la sua identità, lui diventerà suo per sempre. Per Alyssa è l’occasione che aspettava per uscire dalla routine. Anche se questo significa fare un salto nel vuoto e assumersi un grosso rischio. E se questo fantomatico Sconosciuto fosse uno spostato o peggio ancora un malintenzionato? Fino a dove Alyssa è disposta ad arrivare per un ragazzo di cui non sa nulla?

Finalmente! Era da tanto tempo che non leggevo un libro così volentieri.
La storia è scritta in modo semplice ed è breve.
Lo consiglio a chi cerca una lettura di svago poco impegnativa e a chi preferisce i libri brevi.
Credevo fosse prevedibile, invece è riuscito a sorprendenti con un colpo di scena inaspettato.
La protagonista è una ragazza come tante. Apparentemente una ragazza modello, in realtá fuma e frequenta feste notturne di nascosto dai genitori.
La vita monotona di Alyssa è sconvolta dall'arrivo di un messaggio da un numero sconosciuto. Il misterioso utente è un suo coetaneo che le propone un gioco: scriversi messaggi per conoscersi meglio senza che si sappia la sua vera identitá. Sará lei a dover indovinare di chi si tratta.
Il misterioso ragazzo influenza la vita della protagonista, cambiandola drasticamente. Distratta dai suoi messaggi, la ragazza è intrigata e curiosa, e non fa che pensare a Lui. Smette di studiare e di socializzare con gli amici, che la vedono assente e distratta.
L'identitá del ragazzo verrá svelata a tempo debito. Preparativi perchè la sua identità è tutt'altro che prevedibile.
Una volta incontratisi di persona, che svolta avrá la loro relazione? Lo scoprirete solo leggendo.
Voto: 5/5


02 mag 2017

Recensione Illuminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff

Trama:
Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo, si oscura all'improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d'assalto della... una potente corporation interstellare, dà inizio all'invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale... mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l'intelligenza artificiale che dovrebbe... pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a... strettamente riservate, le è subito chiaro che l'unica persona che può aiutarla è anche l'unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

Avevo aspettative altissime. In rete è pieno di recensioni entusiaste. Per questo motivo, dopo essermi informata assiduamente per essere sicura di fare la cosa giusta, ho comprato il cartaceo. Appena l'ho avuto tra le mani sono rimasta colpita dalla copertina plastificata e dalle immagini contenute. Non vedevo l'ora di leggerlo, tanto che l'ho messo primo in classifica nella lista dei libri da leggere. Infatti, non appena ho finito Il Segreto del Fuoco, l'ho iniziato. Le prime pagine le ho lette volentieri. Con il proseguire della storia l'entusiasmo è andato scemando. Nel momento in cui nella storia si iniziano a introdurre discorsi riguardanti navicelle spaziali e tutti gli altri elementi fantascientifici, la mia attenzione è calata. Ho iniziato a saltare i passaggi più irrilevanti trovandomi dopo un'ora a metà libro. L'idea di utilizzare una grafica così vivace per ravvivare la storia è geniale. Senza questi elementi la storia sarebbe risultata banale. È proprio la grafica il punto forte del romanzo. La mia valutazione bassa è altamente soggettiva, perchè personalmente non mi piacciono le storie fantascientifiche con combattimenti e troppi termini tecnici. La storia non è riuscita a coinvolgermi. Ho cercato più volte di concentrarmi sugli eventi, ma le troppe descrizioni contenenti termini prolissi me l'hanno impedito. Penso che non leggerò il seguito, Gemina, già disponibile in lingua originale. Preferirei spendere di soldi per una lettura più affine ai miei gusti.
Voto: 1/5.

27 apr 2017

Recensione "Ricordati di perdonare" di Rachel Van Dyken

Ricordati di perdonare è l'ultimo libro di una trilogia composta da libri new adult autoconclusivi scritto da Rachel Van Dyken.
Ogni romanzo si concentra su una coppia. I protagonisti di ogni romanzo sono diversi, ma compaiono anche negli altri libri come personaggi secondari.

Trama:
Delicato, romantico e commovente, questo romanzo racconta una storia di riscatto e di perdita, di rimpianti e di speranze. Perché il vero amore trova sempre la strada del perdono.
Ho cercato di rifarmi una vita. Sono fuggita nel cuore della notte dall'altra parte del paese, mi sono iscritta al college sotto falso nome. Per un po', ha funzionato. Sono diventata Lisa, l'allegra e vivace studentessa, sempre pronta a divertirsi. Eppure, ogni volta che qualcuno si avvicinava troppo a me, sentivo l'impulso di scappare di nuovo. Ogni volta che un ragazzo mi sfiorava, provavo solo una paura disperata. Perché non si può cambiare la propria anima. Non si può cancellare il passato. E gli errori che ho commesso mi tormentano come spiriti inquieti. Ma tutto è cambiato nell'istante in cui ho incontrato Trevor. Lui è completamente diverso dagli uomini che ho conosciuto. È onesto, leale, buono. Ed è convinto che tutti meritino una seconda occasione. Vorrei potergli credere. Vorrei confidargli il mio segreto. Ma ho paura che così facendo trascinerei anche lui nel baratro...


La storia parla di Lisa, una ragazza con un brutto passato alle spalle.
I fantasmi del passato continuano a tormentarla, nonostante stia cercando di farsi una nuova vita. Per lasciarsi gli orrori del passato dietro di sè si è creata una nuova identità, con un nuovo nome e un nuovo stile. I suoi amici la sostengono in questo suo tentativo, ma non è facile, perchè continue lettere anonime di minaccia compaiono tra la posta giornaliera.
Lisa frequenta l'università, ed è proprio qui che farà la conoscenza di un nuovo professore all'apparenza severo e esigente, ma che nasconde un lato di sè che sorprenderà Lisa quando avrà modo di conoscerlo meglio.

Questo libro è stato una ventata d'aria fresca.
Una storia ben congegnata, semplice e scorrevole, facile da leggere senza richiedere troppa concentrazione e con colpi si scena ben strutturati.
La storia d'amore tra i due protagonisti è piacevole e originale.

Voto: 3/5

Recensione serie Night School di C. J. Daugherty


Finalmente ho ripreso a leggere. Dopo un periodo no, la voglia mi è ritornata. Ho finito la serie Ruin di Rachel Van Dyken e sono riuscita a concludere la serie Night School. I libri della serie sono tutti disponibili in Italia, quindi, per chi la volesse iniziare, ha dalla sua parte la sicurezza di iniziare una storia già conclusa e senza attese di pubblicazione

Trama:
Benvenuti nella scuola dove ogni giorno accade l'impossibile: segreti, tradimenti, misteri, amori e bugie in una saga elettrizzante. Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l'ennesima volta. Anche i genitori ne hanno abbastanza e per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, hanno deciso di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy. Di giorno è una scuola severissima, ma di notte il collegio si anima e apre le sue porte alla Night School, una vera e propria società segreta. Qui Allie conosce Carter, un ragazzo affascinante ma dalla pessima reputazione, la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma la Cimmeria Academy non è il paradiso che sembra: oscurità e mistero ancora aleggiano tra antichi corridoi e un grave pericolo minaccia studenti e insegnanti...

Il romanzo parla di Allie, una ragazza ribelle che, sconvolta dalla sparizione del fratello Christopher, inizia a compiere continui atti vandalici. Per questo motivo i genitori decidono di mandarla via di casa, facendola studiare in una misteriosa scuola, la Cimmeria Academy. Sembrerebbe una scuola come tante, ma in realtà nasconde tanti segreti. Anche la famiglia stessa di Allie ne nasconde alcuni.
Allie scoprirà che niente è quello che sembra. 
Ho trovato lo stile di scrittura
molto scorrevole e facile da seguire, un punto a favore. 
La storia è troppo lineare e noiosa, senza colpi di scena degni di nota. L'autrice parla sempre degli stessi argomenti, non introduce niente di sorprendente. Per tutto il racconto ci si aspetta che accada qualcosa di straordinario, ma ciò non avviene. I pochi colpi di scena che avrebbero potuto stupire il lettore non lo
fanno per colpa del modo in cui vengono proposti. Per fortuna il finale della serie lascia il lettore soddisfatto e appagato.

I personaggi sono piatti: non hanno molte caratteristiche che li distinguono l'uno dall'altro. 
C'è un triangolo amoroso, composto da Allie, Sylvain e Carter. 
Io non ho preferenze per nessuno dei due ragazzi.

Ho creato un cast personalizzato per aiutarmi a rendere la narrazione più vivace e per rendere i personaggi più che abbozzati:
Allie: Karen Gillan; Sylvain: Daniel Sharman; Carter: Dylan O' Brien; Jo: Allison Mack; Rachel: Katie Leung; Katie: Cassie Scerbo; Zoe: Dakota Fanning; Nicole: Jasmine

Su internet c'è anche una web serie ispirata al romanzo.

La serie è piacevole, ma non aspettatevi un capolavoro. 

Voto: 3,5/5

27 mag 2016

Blog in pausa

Io e i libri non andiamo per niente d'accordo ultimamente: è da più di 5 mesi che non leggo!
Il blog è quindi fermo fino a quando non riprenderò a leggere.