01 set 2013

The Hungry City Chronicles: un post apocalittico di vecchia data

"Il mondo si muove sotto i tuoi piedi...
La tua città avanza su enormi ruote dentate...
Ti svegli e scopri che la tua città è stata divorata da un'altra...
E all'improvviso cadi giù, fuori dal mondo che conosci..."

Dopo la frase ad effetto, è meglio che inizi a scrivere il post vero e proprio.

Oggi voglio parlarvi di una serie di romanzi a mio avviso molto originale.

Ho notato che molti blogger hanno snobbato la "nuova" (mica tanto) uscita in Italia del primo libro: "Hungry City", di Philip Reeve.

In realtà, Hungry City era già uscito nel 2001 con un titolo diverso ( "Macchine mortali"), una copertina molto meno young adult e soprattutto in un periodo in cui il post-apocalittico non era ancora di moda.

Ecco il motivo per cui all'epoca è passato inosservato, e perchè gli editori hanno deciso di interrompere la pubblicazione della quadrilogia al secondo volume.

 Forse lo scarso successo è anche colpa del "look italiano" di quest'ultimo, la cui copertina e il cui titolo sono stati rimaneggiati e resi poco allettanti x il pubblico a cui è destinato.

Fatto sta che il povero Philip Reeve sembra sia destinato a non essere apprezzato come meriterebbe qui in Italia.

Nei romanzi viene descritto un futuro che ha dell'inquietante: i continenti non esistono più, e al loro posto ci sono delle città vaganti, in perenne lotta tra loro.
Il romanzo fa pensare alle guerre tra Pirati, solo che qui non abbiamo navi, ma vere e proprie città, e non ci sono cannoni o combattimenti con le spade, ma guerre all'ultimo sangue con mezzi sofisticati :-D 

Io ricordo benissimo che, all'epoca in cui lo lessi, ne rimasi rapita: era il primo libro di quel genere che leggevo, ed è questo il motivo per cui ne sono così affezionata.

Speriamo che, con la ripubblicazione del primo volume, la casa editrice si decida a pubblicare la serie per intero.... altrimenti mi rassegnerò a leggere gli ultimi 2 e i 3 prequel in inglese.



Ecco qui trama e copertine della trilogia:


THE HUNGRY CITY CHRONICLES N. 1

-Prima pubblicazione: "Macchine Mortali" (2001) (titolo originale "Mortal Engines")


-Seconda pubblicazione: "Hungry City" (2013) (il titolo non vi ricorda Hunger Games? XD)

Futuro remoto. Tom, giovane Apprendista Storico di Terza Classe, vive in una Londra che si aggira per il mondo ormai deserto cercando di divorare altre città più deboli allo scopo di procacciarsi schiavi e risorse. Un caso fortuito porta il ragazzo a sventare il piano omicida di una giovane orribilmente sfigurata che attenta alla vita del capo della Corporazione degli Storici, l'archeologo Valentine. Prima che la misteriosa ragazza precipiti nel nulla del selvaggio Territorio Esterno, Tom riesce a farsi rivelare la sua identità. Ma, da quel momento, da eroe e si trasforma in preda. Età di lettura: da 11 anni (11 anni???? no comment ndr).

"Poteva essere coetanea di Tom e aveva un volto ripugnante: un'orrenda cicatrice le attraversava il viso, dalla fronte alla mascella, facendola assomigliare ad un ritratto che qualcuno aveva furiosamente sfregiato"


THE HUNGRY CITY CHRONICLES N. 2

"Freya delle lande di Ghiaccio" (2003) (titolo originale "Predator's Gold")

C'è una città che si muove scivolando silenziosa attraverso lande ghiacciate, luminose e inospitali. È Anchorage. Un tempo pacifica e gloriosa, ora è piegata dalla pesti­lenza è riesce a stento a sopravvi­vere, Qui regna Freya, una giova­nissima e nobile margravia, e qui sono costretti a rifugiarsi Tom e Hester dopo l'attacco degli avia­tori dello Stormo Verde alla loro aeronave. Tempi difficili per chi solca i cieli e i ghiacci; Ma Freya ha scelto una nuova, spregiudica­ta rotta verso l'America, il Conti­nente Morto. Si narra che in quel­le terre devastate dalla Guerra dei Sessanta Minuti stia crescendo un'oasi lussureggiante, ma si nar­ra anche di spaventosi fantasmi che vagano fra gli Alti Ghiacci...

La copertina italiana ricorda moltissimo la Trilogia delle Terre Perdute di R.A. Salvatore.

THE HUNGRY CITY CHRONICLES N. 3 (non ancora tradotto in Italia)

-Infernal Devices

Anchorage è diventato un'insediamento statico sulle coste del Continente Morto, e i suoi abitanti hanno vissuto pacificamente per sedici anni. Ma adesso il pericolo sta improvvisamente tornando a minacciare le vite tranquille dei suoi abitanti, ed ha la forma di Medusa, un sottomarino.
I Ragazzi Perduti sono tornati, e faranno qualunque cosa per ottenere quello che vogliono.
La figlia di Tom e Hester, Wren,  annoiata e alla ricerca di avventure, è il loro obbiettivo.
Quando Wren scompare misteriosamente, Tom e Hester partono per salvarla, ma questa è la fine della loro vita tranquilla su Anchorage.
 Il viaggio risveglierà in loro vecchi bisogni, riporterà a galla segreti nascosti e li avvicinerà di nuovo al pericolo.

THE HUNGRY CITY CHRONICLES N. 4 (non ancora tradotto in Italia)

-A Darking Plain














Per finire, vi lascio anche il link di una gallery di deviantart: un bravissimo illustratore ha  realizzato delle immagini sui libri: http://eleth89.deviantart.com/gallery/30272740




Nessun commento:

Posta un commento

Dai, sgranchitevi le dita e scrivete qualcosa di insensato... basta che sia un commento.