29 ago 2015

Recensione "La Diciassettesima Luna" (Caster Chronicles # 2) di Kami Garcia e Margaret Stohl

Editore: Mondadori
Pagine: 484
Data di pubblicazione: 29 Marzo 2011

Trama di copertina:
Ethan Wate ha sempre considerato Gatlin, la piccola cittadina in cui vive, un luogo remoto in cui non capita mai nulla e dove niente è destinato a cambiare. Fino all’arrivo di Lena Duchannes, una misteriosa ragazza che gli ha rivelato il lato oscuro di Gatlin e dei suoi abitanti. Ma Gatlin non sta a guardare mentre i suoi segreti vengono alla luce… Ethan e Lena sono minacciati da eventi inspiegabili e forze soprannaturali, e devono fare i conti con l’antica maledizione che da generazioni incombe sulla famiglia Duchannes. Perseguitato da strane apparizioni che solo lui può vedere, Ethan rimane sempre più invischiato nelle intricate vicende della sua città, mentre Lena, sconvolta da una tragica perdita, diventa giorno dopo giorno sempre più cupa e irriconoscibile. L’unione dei due ragazzi sembra sgretolarsi di fronte al drammatico susseguirsi degli eventi ed Ethar, confuso dai cambiamenti di Lena, si scopre irrimediabilmente attratto dalla bella.

La storia si apre con la celebrazione del funerale di Macon Ravenswood, morto al termine del libro precedente.
Ma i contatti con il quest'ultimo non si sono interrotti totalmente: inspiegabilmente, Ethan ha delle visioni che includono, tra i vari flash, anche il passato dell'uomo.
Grazie a queste visioni, Ethan viene a conoscenza di molti segreti che il vecchio si è portato nella tomba.
Intanto la situazione a Gatlin è cambiata: Lena non è più la stessa: sembra evitare Ethan e ha instaurato uno strano legame con un misterioso motociclista dai poteri sconosciuti.
Una nuova ragazza è giunta nel paesino, Olivia o "Liv", come le piace farsi chiamare. E' proprio lei la novità del romanzo, un personaggio nuovo che con le sue stramberie porta un pizzico di vitalità nella vita di Ethan e Link.

Lena, che doveva essere reclamata allo scoccare del suo sedicesimo compleanno, non è ancora cambiata: come è usanza nel mondo dei Maghi, a partire da quell'età si viene schierati definitivamente dalla parte della Luce o da quella dell'Oscurità, ma in Lena questo non è ancora successo.
Intanto una nuova Canzone Ombra (una canzone profezia) si insinua nella mente di Ethan: questa volta fa riferimento a una Diciassettesima Luna...

Il soprannaturale si mischia ancora una volta con le usanze e le festività di Gatlin, il piccolo paesino nel South Carolina nel quale è ambientata la storia.
L'ambientazione è il punto forte della storia: un luogo fuori dal mondo, dai cui i giovani desiderano fuggire ma al quale allo stesso tempo sono profondamente legati.
Lo stile, come nel precedente, è vivace e ricco di ironia.
La cosa diversa rispetto agli altri young adult è che la storia è "al maschile": la storia è narrata in prima persona dal punto di vista di Ethan, il protagonista.
Probabilmente l'avrei apprezzato di più qualche anno fa: gli young adult mi stanno un po' stufando...
Ho trovato la prima parte ben strutturata, mentre ammetto di essermi persa nell'intrico dei labirinti sotterranei nei quali Ethan&Co. si avventurano a metà romanzo...
Valutazione:

Nessun commento:

Posta un commento

Dai, sgranchitevi le dita e scrivete qualcosa di insensato... basta che sia un commento.